itarzh-CNenfrderuestr

Pacchi

Le guarnizioni a pacco sono guarnizioni rinforzate, a funzionamento automatico, composte da un insieme di elementi stampati separatamente con tolleranze ristrette e profili di precisione. Esse presentano le seguenti principali caratteristiche:

-Elevata temperatura d’esercizio

-Eccezionale resistenza all'usura

-Vastissima gamma di dimensioni

 

Campi d’impiego

Le guarnizioni a pacco sono diffusamente impiegate per tenute dinamiche su steli e pistoni di cilindri oleodinamici operanti ad alte ed altissime pressioni, e caratterizzati da lunghe corse di funzionamento.

Sono particolarmente raccomandate per cilindri di attrezzature oleodinamiche di caricatori frontali, escavatori, presse ed in tutte quelle attrezzature idrauliche soggette a urti e condizioni gravose ed in genere quando le condizioni di funzionamento risultano comprese nei seguenti valori:

-Temperatura: da -40 a + 130° C

-Pressione:≤ 400 Bar

-Velocità:≤ 0.5 m/sec.

-Fluidi:oli idraulici minerali, emulsioni acqua-glicole e acqua-olio

La pressione massima è applicabile a guarnizioni costruite costituite da 3 anelli a «V».

Per pressioni superiori è necessario impiegare guarnizioni munite di antiestrusione e/o aumentare il numero degli anelli.

Per tenute a bassa pressione o comunque in presenza di periodi di pressione molto bassa durante il ciclo è consigliabile l’impiego di guarnizioni a pacco con uno degli anelli a «V» in sola gomma.

 

Struttura

1) Anello a «U» o di testa rinforzato con strati di cotone impregnati con mescole di elastomeri nitrilici di particolare durezza per resistere alle sollecitazioni nella zona soggetta all'estrusione. Ha la funzione di sostenere gli anelli a «V» per permetterne un corretto funzionamento.

2) Anelli di tenuta a «V» costituiti da strati di tessuto di cotone impregnati con mescole nitriliche atte a conferire la necessaria elasticità, resistenza ed efficienza di tenuta. Per il particolare profilo, gli anelli a «V» sono sensibili alle variazioni di pressione del fluido alle quali rispondono automaticamente per realizzare una efficiente tenuta di tutte le condizioni di funzionamento.

3) Anello di spinta o di fondo realizzato con strati di tessuto di cotone impregnati con mescole di elastomeri nitrici oppure resine fenoliche o acetiliche (in questo caso l’anello viene fornito tagliato). La sua funzione è contenere la serie di anelli di tenuta a «V» per impedire il contatto dell’ultimo anello della serie con lo spigolo dell’alloggiamento.