itarzh-CNenfrderuestr

ORING FEP

Generalità

La semplicità di un O-Ring unita alla resistenza chimica di un polimero fluorurato.

Una valida alternativa agli O-Ring in FFKM (perfluoroelastomero).

Una tenuta affidabile che soddisfa le più severe esigenze dell'industria farmaceutica, chimica ed alimentare.

 

Materiali

Rivestimento in FEP oppure in PFA O-Ring in MVQ (silicone) oppure in FPM (gomma fluorurata).

Versione con O-Ring cavo per ridurre la spinta di serraggio.

Approvati FDA.

Approvati 3A (Sanitary Standard).

Non contaminanti e sterilizzabili.

Producibili in qualsiasi diametro.

Mantenimento a lungo termine del precarico.

Ampio spettro di resistenza chimica.

Nessuna adesione alle controsuperfici.

Nessun invecchiamento.

Applicazioni statiche.

Applicazioni dinamiche lente ed a bassa pressione (usare con cautela, meglio se in combinazione con uno slipper serie UltraLight).

Temperatura di utilizzo:

-20 +200 °C con la combinazione FEP/FPM

-60 +200 °C con la combinazione FEP/MVQ

-60 +260 °C con la combinazione PFA/MVQ

Possibile impiego di un O-Ring cavo per ridurre la spinta di serraggio

 

Progettazione sedi e montaggio

Al contrario degli O-Ring in solo elastomero, gli O-Ring FEP incapsulati presentano una modesta elasticità diametrale, e pertanto devono essere ordinati sulla base delle reali dimensioni di sede.

Per lo stesso motivo se ne prescrive il montaggio in sede aperta.

Il montaggio in sede chiusa (sconsigliato) può essere eseguito previo riscaldamento in bagno d'acqua od olio; un test preliminare è indispensabile.

 

Tolleranze

Gli O-Ring incapsulati, a causa della differente tecnica di produzione, hanno tolleranze diverse da quelle dei normali O-Ring stampati.